Informazioni

X
0 0

Benvenuto!

Nessun prodotto

Da calcolare Spedizione
€ 0.00 Totale

Pagamento

Prodotto aggiunto al carrello
Quantità
Totale
Ci sono 0 prodotti nel carrello C'è 1 prodotto nel carrello
Totale prodotti
Totale spedizioni  Da calcolare
Totale
Continua lo shopping Acquista ora

Informazioni

PIU' DI UN SECOLO DI STORIA

La fondazione del calzaturificio risale al 1891, quando Pietro Martegani e sua Moglie Ida decidono di avviare una fabbrica di scarpe a Legnano. Con la drammatica situazione sociale e gli inasprimenti fiscali di quel periodo, lo spirito imprenditoriale di Martegani non si lascia scoraggiare tant'è che nel 1911 la fabbrica, con sede a Legnano occupa già una cinquantina di operai.

Prima della grande guerra l'attivita' viene trasferita a Tradate e, dopo il conflitto, inizia il periodo di espansione toccando mercati come Austria-Germania e Siria. Negli anni venti la conduzione dell'azienda passa a Ettore Martegani, figlio di Pietro e nel 1926 occupa 150 operai.

Seguono anni di lustro e di crisi, la guerra, e nel 1957 Romano Martegani , con il padre Ettore e le sorelle, ripartono fondando il Calzaturificio di TRADATE e la crescita del business continua fino a che il marchio diventa un punto di riferimento sia nel nostro paese, sia all'estero.

Nel 1985, con 66 dipendenti e una consociata negli Stati Uniti, l'azienda, tornata sotto il nome di famiglia “Romano Martegani “ diventa il marchio di riferimento delle scarpe italiane negli U.S.A.

" Sono gli anni degli showroom a New York, Hong Kong e Singapore e del centenario della nostra azienda."

Romano Martegani, conduce l'azienda fino alle soglie del nuovo millennio mantenendo inalterati l'immagine e il target della produzione. Una cosa accomuna quel lontano 1891 ai nostri giorni: la crisi economica che ci accompagna da tempo.

Il mercato di riferimento per le scarpe Martegani era esclusivamente il mercato USA……l'11 settembre…la .svalutazione del dollaro nei confronti dell'euro….crisi finanziaria…..e tutto cambia, regole di mercato, regole finanziarie. Uno degli antidoti a cui si sono affidati molte realta' Italiane, soprattutto quelle legate alla moda, è stato il ricorso alla manodopera di paesi terzi ,scelta obbligata per contenere i costi, a discapito, della qualità dei prodotti con l'aggravante della dispersione del nostro patrimonio di know how manifatturiero, o, in ultimo, la cessione del marchio a finanziarie o grandi Brand.

Romano Martegani”, ha l'idea di rafforzare la collaborazione con i fratelli Corti, Aldo e Giancarlo, a cui affida la produzione esterna di alcune linee di calzature. Aldo e Giancarlo, che vantavano un'esperienza ventennale nell'azienda artigiana del padre ( vedi storia Cortina1955 ), sono i nuovi partner per il rilancio dell' azienda. La manodopera è infatti la componente primaria del nostro prodotto, l'elemento più arduo da reperire in termini qualitativi. Il nuovo assetto consente alla “Romano Martegani”, facendo tesoro dell'esperienza più che secolare nel campo calzaturiero, di trovare nuove motivazioni a continuare a creare in Italia per emozionare la propria clientela. La strategia futura punta sul total shoe look per l'uomo: diverse linee studiate per il lavoro, per il tempo libero o per le occasioni speciali, contraddistinte da diversi marchi, testimonial della storia di 2 realta' produttive diventate un unico brand produttivo, 100% made in Italy.